giugno 29, 2017     | Registrazione
Ricerca Subacquea

 

Arqua, Museo Nazionale d’Archeologia Subacquea – Cartagena

 

 

L’ Arqua - Museo Nazionale d’Archeologia Subacquea -  rappresenta una delle realtà  spagnole più importanti  nell’ambito della conservazione e della ricerca archeologica in ambiente sommerso.
Il suo nome deriva dalla fusione di due parole di origine latina, archaeologia ed aqua: il nucleo più antico del museo deriva dai reperti recuperati dall’ex Consiglio degli Scavi Archeologi Subacquei (istituito nel ‘70), poi unitosi nel 1973 al Centro di Archeologia sottomarina di Cartagena.
La struttura, inaugurata nel 1982, persegue molteplici finalità:
- Analisi e Prospezione archeologica della costa spagnola attraverso la pianificazione di campagne di scavo;
- Conservazione e restauro del legno e dei materiali provenienti dai relitti indagati;
- Organizzazione di corsi propedeutici allo studio di tecniche e metodi dell’archeologia subacquea per adulti e bambini;
-  Divulgazione degli studi attraverso la pubblicazione di monografie e riviste, come ad esempio i 'Cuadernos de Arqueología Marítima'.
All’interno del Museo è possibile ammirare la sala della navi: sono qui esposte delle riproduzioni di quattro imbarcazioni: la barca fenicia chiamato Mazarron 2, la nave da carico di un mercante greco (scavata a Cala de San Vicens, Maiorca), la  nave di un mercante romano (trovato in Laurons, Francia) e una nave medievale (barca da Castil Davante). Le sezioni di ogni nave riproducono nel dettaglio le sue caratteristiche strutturali e morfologiche e il suo carico, posizionato esattamente secondo gli studi dei relitti conservati.
Questa meritevole realtà ha acquisito un più ampio respiro internazionale dal 1997 in occasione del Euro-Mediterranean Forum for Underwater Archaeological Heritage (FEMAM). I progetti attualmente in corso sono: Archeomed (studio e restauro del patrimonio culturale marittimo del Mediterraneo), la Rete di Musei e Istituti di Ricerca e tutela dei Beni culturali Marini del Mediterraneo, la Rete MEDMUS Museum (Musei nella regione mediterranea).
Attualmente la struttura che ospita il museo, di grande suggestione, è  stata progettata da Guillermo Vázquez Consuegra, vincitore del Premio Nazionale di Architettura.
Si tratta di un complesso di
più di circa 6.000 m2 con una camera Mostra permanente di 1.600 m2 e una Camera per esposizioni temporanee di 500 m2.
E'
inoltre attrezzato per ospitare archivi fotografici e planimetrici e una biblioteca moderna dislocata su due piani.

 

Scritto da Valentina Pascali

Archivio Ricerca
Documenti
Copyright (c)   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso